Trucchi e strategie per vincere a Ruzzle

Ruzzle è un gioco facile da imparare, ma difficile da dominare. Basta dare uno sguardo alle classifiche per capire che per raggiungere punteggi alti sono necessarie precise strategie. Ecco alcuni trucchi e strategie per migliorare i propri punteggi a Ruzzle.

  1. Usa spesso le caselle TW (triple word) e DW (double word)

    Il trucco più ovvio è sfruttare ciò che regala più punti. Alcune lettere valgono più di altre, e alcune caselle concedono più bonus di altre. In particolare, le tessere segnate da TW e DW sono da sfruttare al massimo. Partite dalle tessere che vi darebbero più punti per parola, esaurite ogni combinazione che trovate, poi passate al resto.

  2. Segui certe strategie: comincia da un lato e prosegui verso l’altro

    Potete partire dall’angolo in alto a sinistra, giocare in zona fino a che non avrete esaurito le combinazioni visibili, e spostarvi poi gradualmente verso l’angolo opposto. In questo modo non rischiate di perdere per strada alcune lettere o combinazioni che, giocando senza un criterio, potreste impiegare più tempo a trovare.

  3. Cerca varianti e aggiungi lettere a parole già composte

    Se giochi secondo una certa sequenza, è sicuramente utile sfruttare il più possibile una parola appena realizzata. Molte parole cambiano al cambiare di una sola lettera: ressa, messa, messe, resse sono varianti facili da scorgere. Puoi giocare in sottrazione o aggiunta: messe, esse, se sono tutte derivate da “messe”.

  4. Non distrarti mentre giochi a Ruzzle

    Una partita a Ruzzle dura 2 minuti e non esiste pausa. Evita di giocare in un ambiente pieno di distrazioni. A dire il vero la pausa è prevista, ma è automatica e si attiva solo quando si riceve una telefonata (vedi la pagina achievement).

  5. Non ostinarti su zone da cui non riesci a ricavare nulla

    Se stai cincischiando attorno ad una “U” Triple Word da mezzo minuto e non hai ancora cavato il cosiddetto ragno dal buco, lascia perdere e passa oltre. Ogni secondo perso senza trovare parole, è un secondo perso. Quando capisci di trovarti in un vicolo cieco, cambia strada.

  6. Componi parole cortissime negli ultimi secondi di gioco

    Quando il timer è verso la fine e non riesci a trovare altre parole lunghe, abbandonati a una frenesia controllata e componi raffiche di preposizioni, articoli, congiunzioni. “Tra”, “fra”, “una”, “li”, “la”, “da”, “ma”, “con”, siano di tre o due lettere, sono molto veloci da identificare.

  7. Il plurale è tuo amico: usalo

    Se ti capitano le lettere giuste, è facile e molto rapido ottenere punti sia per “male” che per “mali”. Hai appena scritto “solo”? Se hai vocali nelle vicinanze puoi quadruplicare con “sola”, “sole” e “soli”. Giocare plurali in sequenza è un’operazione rapida: la tua mente non deve cercare troppe lettere.

  8. Gioca quando la tua mente è attiva

    Sembra un consiglio banale, ma pensaci bene… quante partite hai perso perché hai giocato quando eri stanco? Quante sconfitte hai subito perché ti trovavi circondato da amici che facevano fracasso? Come per molte altre cose, distrazioni e concentrazione fanno la differenza.

  9. Se hai la sensazione che una parole esista, ma non la conosci, provala

    Può sembrare un consiglio rischioso o addirittura stupido, ma spesso funziona. Per esempio, avete appena composto la parola “torre”, vi sognereste mai di provare “tor”? No? Si da il caso che un Tor sia un’unità di misura della pressione. Non lo sapevate, avete sperimentato, ora lo sapete.

  10. Leggi di più!

    A rischio di sembrare un pedante professore di italiano, non posso che esortare alla lettura di qualsiasi cosa sia scritto con un minimo di criterio. Ruzzle è un gioco di abilità, non di fortuna. Insomma, se a scuola, in italiano hai votacci, non ti aspettare di mietere vittime su vittime a Ruzzle. Leggi, per la miseria!